Investimenti piccoli: rischi minori e alta redditività

Pubblicato in Borse di il 8 luglio 2017 0 Commenti

Piccole somme di denaro da investire per conseguire notevoli profitti senza correre eccessivi pericoli. È possibile farlo attraverso i piccoli investimenti a carattere finanziario, in media da mille euro, ma anche con somme inferiori che possono attestarsi anche sui cento euro. I capitali di accesso decisamente bassi consentono anche agli investitori meno danarosi di operare e trarre dei profitti.

Piccoli investimenti: quali sono i migliori

Lo strumento finanziario più efficiente tra gli investimenti piccoli è rappresentato dalle opzioni binarie, prodotto derivato che offre l’opportunità con cifre minime di accesso di guadagnare dalle oscillazioni dei mercati finanziari. Si può negoziare su Forex, titoli, azioni, commodities,  litecoin, bitcoin. Si ha modo di investire anche partendo dalla somma di 10 euro. I rischi sono limitati e il trader può limitare la rischiosità dell’investimento.

Fare trading di operazioni digitali può portare a guadagnare sino all’85% e anche superare il 100%. Il guadagno è proporzionale all’esposizione decisa dall’investitore. L’innovazione del sistema binario è legata all’estrema semplicità di investimento. Basta individuare il trend di mercato e investire in un determinato lasso di tempo, la cosiddetta scadenza. Va predetto il segno dell’asset, positivo o negativo. E’ sufficiente che la previsione si verifichi per guadagnare. Non importa se il titolo o l’azione sale o scende, se guadagna o perde terreno. L’investitore guadagna in ogni caso. Non serve neanche sapere di quanto sale o scende. Basta indicare solo il trend. Una previsione non difficile. Di norma basta seguire il trend di mercato. E’ molto improbabile che in 60 secondi (la scadenza media più negoziata) si possa verificare un’improvvisa e repentina inversione dell’andamento di mercato.

Le opzioni binarie sono di semplice comprensione. Il meccanismo di investimento, appena illustrato, è piuttosto elementare. Con impegno, studio e costanza, qualunque investitore può iniziare a trarre profitti.

Opzioni binarie: come investire

Per avviare le negoziazioni binarie serve accedere ai mercati mediante una piattaforma di trading. Si apre un conto attraverso un broker che sia regolamentato e autorizzato dalla CONSOB. Per passare all’immediata operatività è necessario un deposito iniziale, ovvero trasferire delle somme di denaro al conto di trading. Queste somme non sono ad alcun titolo utilizzate come pagamento del broker (i migliori sono senza spese e senza commissioni sull’eseguito) ma servono per eseguire i trade. I capitali possono essere prelevati in qualsiasi momento.

Deposito e prelievo possono essere effettuati attraverso carta di credito, bonifico bancario o postale, Skrill, Paypal. A stabilire le modalità accettate sono i singoli broker. Il conto di trading da diritto a scaricare materiale formativo, seguire corsi di formazione per il trading online, interfacciarsi con un account manager e il suo team di supporto, ricevere alert di trading (suggerimenti su possibili operazioni da eseguire per trarre profitti) e un conto demo per simulare le strategie e testare quanto appreso per via teorica.

Tra i broker di primaria qualità, efficienza e gratuiti, autorizzati CONSOB, suggeriamo:

Iq Option: deposito minimo 10 euro. Per attivare il proprio account basta seguire questo link

24Option deposito minimo 250 euro. Per aprire il conto clicca qui

Entrambi gli intermediari finanziari sono al top sul piano delle performance, del servizio e dell’affidabilità. Per chi vuole investire attraverso l’opzione binaria questi due broker rappresentano le soluzioni più congeniali. Le opzioni binarie, optando per il miglior broker, rappresentano un investimento di piccola entità e grande redditività.

Piccoli investimenti: quali fare

Fare piccoli investimenti significa individuare opportunità che richiedono somme piccole. Escludendo le opzioni binarie, si può optare per investire in obbligazioni e titoli, ma in questo caso vanno detratte l’imposta di bollo e altre tasse che incidono pesantemente sui guadagni. Chi dispone di piccole somme difficilmente riuscirà ad ammortizzare i costi. E’ antieconomico fare investimenti attraverso la Banca.

Molto in voga negli ultimi anni sono i conti deposito. Il più noto è il Conto Arancio. I rendimenti sono garantiti ma piuttosto esigui. Per raggiungere una somma ragguardevole bisogna depositare decine di migliaia di euro. Inoltre gli interessi maturano solo se si rispettano delle scadenze, minimo un anno. Prima di quella data non si può ritornare in possesso del capitale depositato, pena la rinuncia al diritto a maturare gli interessi.

Investire con i Buoni fruttiferi postali

Uno dei classici strumenti di investimento è rappresentato dal prodotto di risparmio postale per eccellenza: il Buono Fruttifero. Non c’è alcuna imposta di bollo. Sono tassati al 12,5%. Garantiti dallo Stato Italiano. Con i Buoni Fruttiferi postali in realtà si guadagna pochissimo e bisogna rispettare le scadenze per avere diritto agli interessi. Perlopiù sono soluzioni per provare a conservare il valore del proprio capitale, investimenti conservativi ma non redditizi.

Piccoli investimenti: mercato immobiliare

Il caro vecchio mattone non è un investimento che si può affrontare con piccole somme, salvo che non si decida di chiedere in Banca un prestito per comprare un immobile e poi provare a monetizzare affittandolo. La strategia risulta infruttuosa. Ammesso che l’istituto bancario conceda (a tassi pesantissimi) il prestito, il mercato immobiliare è in profonda crisi e i prezzi tendenzialmente anziché salire scendono. Il mercato degli affitti è molto rischioso per via delle sofferenze economiche di parecchie famiglie. Il rischio è troppo elevato e non c’è certezza di realizzare un margine di guadagno. Ammesso che si riesca a ricavare qualcosa bisogna poi fare i conti con le tasse e a quel punto si va addirittura in perdita.

Investimenti di piccolo importo e sicuri

I prodotti postali e le opzioni binarie sono entrambi investimenti garantiti. Il trading di opzioni digitali però fa guadagnare, mentre investire in Buoni Fruttiferi porta solo a profitti marginali.

Nel binary l’investitore deve seguire il proprio investimento e farlo fruttare. Guadagna in modo costante, immediato e sostanzioso. Con i prodotti di Poste Italiane basta depositare e a scadenza vengono sommati gli interessi maturati. Non bisogna fare nulla ma si guadagna quasi zero.

Investimenti di piccole somme in Borsa

Accedere in modo diretto alla Borsa è possibile ma non è compatibile con piccoli investimenti. Si può però scegliere di fare trading di Borsa mediante le opzioni binarie e negoziare sui mercati borsistici. Servono capitali ridotti. I rischi sono minori e i guadagni maggiori.

Consigli utili per piccoli investimenti

Chi opta per il trading online è bene che scelga intermediari autorizzati e regolamentati da CONSOB. Sono sempre di più i giovanissimi che si specializzano nel trading e diventano trader professionisti, in particolare operando con le opzioni binarie. Il software di Iq Option è affidabile e  il broker consente di iniziare a negoziare con un deposito minimo di soli dieci euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *