Come scegliere la tua piattaforma di trading

Pubblicato in Trading di il 6 febbraio 2016 0 Commenti

I Cfd (Contract For difference) oggi rivestono un ruolo chiave nelle attività di ogni trader. Si tratta di strumenti finanziari regolati dalla Consob che permettono di semplificare di fatto ogni attività di investimento.

piattaforma-trading

Ogni investitore può infatti negoziare sul prezzo di un titolo invece di acquistarlo ed anticipare meno capitale grazie alla leva finanziaria. Si aprono dunque grandi opportunità di investimento per tutti che hanno alla base la scelta di una piattaforma per negoziare che sia facile da usare ed affidabile.

Piattaforma di trading CFD : scegliere il meglio

Chi si avvicina per la prima volta al trading deve fare attenzione e selezionare un broker per iniziare a negoziare in base alle sue specifiche esigenze. Una buona piattaforma di trading dovrebbe avere come prima cosa un layout amichevole a livello grafico in modo che sia facile ritrovare tutte le informazioni che ci servono. Dovrebbe inoltre evidenziare gli strumenti che sono negoziabili garantendo un accesso facile.

Il punto fondamentale sta però nell’affidabilità. Quando si esegue un ordine nel trading infatti è necessario che questo venga eseguito in tempi rapidi e senza blocchi. E’ infatti il tempo il miglior alleato del trader che deve eseguire le proprie operazioni al momento giusto, un pre-requisito fondamentale se si vuole guadagnare.

Autorizzazioni

Per essere sicuri di operare con broker seri e di qualità conviene scegliere solo e soltanto le piattaforme autorizzate. Ad esempio Plus500 è regolamentata in Italia dalla Consob e a livello mondiale dispone anche delle licenze FCA nel Regno Unito e ASIC in Australia e Nuova Zelanda. Questo implica che tutti gli utenti versano i loro soldi su conti di trading sicuri che vengono monitorati con attenzione.

Clicca qui per avere maggiori informazioni su Plus500

Commissioni

Ogni broker applica delle commissioni in base allo spread che determinano poi effettivamente il guadgnoa per quella società. Le banche online oltre ad obbligarvi ad aprire un conto corrente hanno dei costi ulteriori, per questo motivo è bene usare un broker finanziario. Plus500 ad esempio non applica alcuna commissione per i suoi clienti.

Deposito minimo

Quante volte volevate iniziare ma c’erano dei requisiti di deposito troppo alti ? Oggi un conto di trading lo si può aprire con poche centinaia di euro, se un broker vi chiede troppi soldi per partire c’è qualcosa che non va. In fondo se un sito è sicuro della sua qualità non dovrebbe avere problemi a far provare la propria piattaforma anche gratuitamente. Ad esempio Plus500 ha un deposito minimo di soli 100€.

Leva finanziaria

La leva finanziaria è quel meccanismo che permette di impegnare meno capitali per eseguire degli ordini. Espone anche a dei rischi quando è troppo elevata, Plus500 dispone di un buon leverage che arriva fino a 1:200.

Altre caratteristiche

Molto importanti sono anche gli strumenti di gestione del rischio. Ad esempio piattaforme come Plus500 permettono di impostare degli stop loss garantiti e offrono a tutti un conto demo che potete usare per un tempo illimitato. Inoltre notiamo che ci sono tantissimi beni su cui negoziare. Altro aspetto da considerare è quello dell’assistenza in lingua italiana. I manager devono essere sempre a disposizione del cliente supportandolo in tutto il processo di trading e rispondendo via email o telefono ed anche via chat online.

Per concludere vi ricordo che i derivati CFD sono dei prodotti che operano in leva e dunque possono comportare rischi di perdita di capitali. Assicuratevi, quindi, si comprendere tutti i meccanismi ed i rischi prima di fare trading con una piattaforma di trading.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *