Forex broker: guida alla scelta

Pubblicato in Forex di il 29 maggio 2017 0 Commenti

Di persone che fanno trading sul forex e perdono soldi è pieno il mondo. La maggior parte di questi trader sventurati non è più stupido o inesperto rispetto ai colleghi che invece fanno fortuna con il forex, si tratta semplicemente di persone che hanno avuto la sventura di operare con il forex broker sbagliato. La scelta del forex broker è un punto cruciale per tutti coloro che decidono di operare sul mercato valutario. Questo articolo contiene delle regole semplici ma efficaci per scegliere al meglio un forex broker.

Prima regola: solo forex broker italiani

E’ inutile impelagarsi operando con forex broker esteri, in lingua inglese o peggio in altre lingue. Ormai i forex broker italiani sono di altissima qualità e possono essere scelti senza nessun tipo di timore. Succedeva infatti anni fa che i forex broker italiani fossero particolarmente inaffidabili e quindi i trader erano costretti a rivolgersi a broker in lingua inglese. Adesso invece i broker sono estremamente affidabili e sicuri e e quindi possono essere utilizzati senza problemi. Con broker italiani ci riferiamo esclusivamente alla lingua in cui il broker comunica con i propri utenti, della sede legale non ci interessa. Dovunque abbia la sede in Europa, per noi va bene, a patto che abbia ricevuto autorizzazione da CONSOB ai sensi della direttiva MIFID.

Seconda regola: mettere forex broker a confronto

Molto spesso i trader, soprattutto i principianti, hanno la tendenza ad aprire il conto sul primo broker che incontrano. Una scelta sbagliata che spesso ha conseguenze disastrose visto che abbiamo già visto che scegliere male il broker significa, in effetti, buttare soldi. Ecco perché prima ancora di aprire un conto forex è estremamente necessario dedicare del tempo a mettere a confronto più broker. Il confronto deve riguardare solo broker italiani e solo broker autorizzati CONSOB e deve essere fatto a livello globale, considerando quindi tutte le caratteristiche di un broker: spread, bonus, effetto leva, facilità d’uso e così via. E’ ovvio che un confronto è sempre e soltanto soggettivo perché ogni trader ha bisogno di caratteristiche completamente diverse. Ad esempio, un trader principiante avrà assoluto bisogno di operare con un forex broker che sia davvero facile da usare, mentre un esperto preferità la complessità degli strumenti a disposizione.

Terza regola: scegliere i forex broker più affidabili

La terza regola è quella di scegliere sempre e comunque i forex broker più affidabili. Non importa quale offerta di bonus ci viene fatta, dobbiamo sempre e comunque verificare l’affidabilità del broker che ce la fa. E questo vale per qualunque altra forma di promozione. Intendiamoci, le promozioni sono utilissime e aiutano a guadagnare di più e con meno rischi. Ma non possiamo mai e poi mai mettere in secondo piano l’affidabilità. Visto che abbiamo detto che la seconda regola che utilizziamo per scegliere i broker è quello di metterli a confronto, diciamo che mettiamo a confronto esclusivamente broker affidabili e poi scegliamo magari quello che ci piace di più o quello che ha le promozioni in assoluto più convenienti.

Quarta regola: solo forex broker autorizzati in italia

Questa è la nostra ultima regola e in effetti l’abbiamo già accennata da subito: visto che l’affidabilità è il vero punto di svolta per guadagnare con un forex broker, verificare sempre e comunque che il broker che si sceglie sia autorizzato da CONSOB. E’ l’unico modo per avere garanzia di non essere truffati o fregati. Purtroppo, anche se si tratta di una verifica facile facile, la maggior parte dei trader principianti non fa questa verifica. E allora può andare bene oppure può andare male. Ma visto che ci sono soldi veri in gioco, perché affidare tutto alla sorte?

Summary
Review Date
Reviewed Item
Scelta forex broker
Author Rating
51star1star1star1star1star

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *