Commissioni Trading Online: cosa sono e come non pagarle

Pubblicato in Trading di il 18 maggio 2017 0 Commenti

Chi fa trading nel Forex, Azioni e Materie Prime sa bene quanto sia fondamentale considerare le commissioni trading online ancor prima di verificare le altre funzionalità del broker. Le condizioni di trading sono infatti un aspetto molto importante per la propria strategia, in quanto con un conto con commissioni molto alte, gran parte dei profitti realizzati andranno riservati proprio per le commissioni. Ecco perché moltissimi trader decidono di registrarsi su piattaforme CFD, piattaforme in grado di offrire commissioni più basse della media, se non nulle.

Adesso vediamo perché i CFD sono in grado di fornire le commissioni più basse del mercato e perché alcuni broker hanno addirittura commissioni zero.

CFD: i Contratti per Differenza e le commissioni

I CFD sono considerati come la modalità per fare trading “low-cost” in europa. In Finanza, un contratto per differenza è essenzialmente un accordo tra due parti, chiamate “compratore” e “venditore”. L’accordo prevede che il venditore pagherà al compratore la differenza tra il valore corrente dell’asset e il suo valore all’apertura del contratto (se la differenza è negativa, il compratore dovrà invece pagare il venditore). Sui broker di trading online, il venditore è solitamente il broker mentre il compratore è il cliente.

I CFD sono a tutti gli effetti dei derivati finanziari che consentono ai trader di sfruttare i movimenti rialzisti e ribassisti di un sottostante finanziario, in modo da speculare sullo stesso.

Tutti gli investitori che decidono di iniziare a fare trading all’interno del mondo dei CFD con il trading online, possono beneficiare dell’assenza di commissioni. Questo significa che è possibile fare trading senza commissioni.

Commissioni trading più basse

Con il trading online CFD è possibile pagare le commissioni trading più basse, anzi è possibile pagare delle commissioni trading assolutamente nulle.

Crediamo che sia assolutamente vantaggioso non pagare le commissioni trading online. In quanto operare all’interno dei mercati finanziari senza commissioni è molto vantaggioso. Con i CFD è possibile sia guadagnare quando i mercati salgono, ma anche quando scendono. Questo significa che è possibile guadagnare sia durante i periodi di abbondanza, ma anche durante quelli di crisi.

Le commissioni di trading più basse sono quindi dove non ci sono commissioni, dunque si trovano nei broker CFD.

Commissioni Trading Online: il costo per fare trading

Le commissioni sono quindi un costo aggiuntivo allo spread da pagare per ogni posizione aperta all’interno del mercato finanziario. Più è alto il volume e più commissioni sarà necessario pagare in quanto sono strettamente correlate con la quantità di trading che viene fatto all’interno del proprio conto.

Crediamo che le migliori piattaforme registrate CONSOB siano in realtà quelle che non hanno commissioni ma quelle gratuite che non applicano commissioni esplicite o implicite.

Lo Spread

Lo Spread è l’unico vero costo che è necessario affrontare quando si fa trading online con i broker CFD. Rappresenta la differenza tra il costo di acquisto e di vendita. Non viene addebitato successivamente, ma viene addebitato semplicemente aprendo la trade a un livello inferiore (o superiore, dipende se è un BUY o SELL) rispetto al prezzo corrente.

Questo significa che se il prezzo corrente di USD/JPY è a 100.02 e lo spread a 1 pip, aprendo una posizione buy risulterà aperta nel proprio conto a 100.01. Questo significa che per “essere in pari” ovvero per non essere né in perdita né in guadagno sarà necessario attendere che il prezzo BID vada a 100.02.

Commissioni: il costo delle operazioni

Le commissioni sono una somma che viene addebitata ai trader sia che questi guadagnino oppure perdano. Tuttavia dobbiamo dire che non è assolutamente necessario pagare le commissioni per fare trading online, in quanto sono presenti dei broker che non prevedono il pagamento delle commissioni nel loro modello di business, in quanto guadagnano semplicemente dallo spread.

La piattaforme di trading CFD come ad esempio Plus500 oppure i broker di trading online con le opzioni binarie come 24Option permettono di fare trading senza commissioni. Queste piattaforme consentono quindi di investire e fare profitti liberamente nei mercati finanziari senza chiedere ai loro clienti di pagare le commissioni.

Plus500 (piattaforma di trading online CFD, regolata CYSEC e registrata CONSOB) consente di fare trading online liberamente su forex, azioni, materie prime, indici, ETF e molto altro ancora senza richiedere il pagamento delle commissioni. Questo broker infatti basa il suo business sullo spread, la differenza tra costo di acquisto e vendita di cui parlavamo poco fa.

Sulle opzioni binarie di 24Option, non è nemmeno presente alcun tipo di costo, commissione o spread. Quindi sotto molti punti di vista, 24Option è il broker più conveniente. Questo broker consente anche di ricevere dei segnali di trading in automatico, dei suggerimenti per fare trading online in maniera più profittevole. Per conoscere di più sul servizio di segnali di 24Option, clicca sul link.

Aprire un conto su Plus500 (segui questo link per effettuare l’iscrizione) o 24option (per l’iscrizione clicca qui) non ha costi. È possibile inoltre ricevere anche dei bonus molto interessanti.

Ricordiamo che Plus500 (clicca qui per visitare il sito ed aprire un conto gratuito) è un broker regolamentato e autorizzato dalla Financial Conduct Authority britannica. 24option è autorizzato e regolamentato dalla CONSOB italiana. Anche Plus500 è regolamentato e registrato CONSOB. Ogni broker autorizzato all’interno di un Paese dell’Unione Europea, può erogare tutti i suoi servizi in tutti gli altri Paesi dell’Unione.

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *